Circolare dell'Agenzia delle Dogane (CIR) n. 16 /D del 23 marzo 2004

 

by www.finanzaefisco.it

OGGETTO: Scambio di informazioni tra Stati membri nel quadro dell’accordo multilaterale sui mezzi di trasporto nuovi del 27.11.2002.

Allegato (documento in formato PDF)

PREMESSA

Le Autorità competenti degli Stati membri, in data 27.11.2002, hanno concluso un accordo, ai sensi degli artt.3, 4 (paragrafo 2) e 9 della Direttiva 77/799/CEE, modificata, da ultimo, dalla Direttiva 2003/93/CE del Consiglio del 7 ottobre 2003, per prevenire l’elusione e l’evasione fiscale in materia di IVA.

Tale accordo, di cui si allega copia, prevede l’intensificazione dello scambio delle seguenti informazioni:

a) cessioni esentate, ai sensi dell’articolo 28 quater, punto A, lettera b) della Direttiva 77/388/CEE, di mezzi di trasporto nuovi di cui all’articolo 28 bis, paragrafo 2, da parte di soggetti passivi occasionali di cui all’articolo 28 bis, paragrafo 4, iscritti nel registro IVA;

b) cessioni esentate, ai sensi dell’articolo 28 quater, punto A, lettera b) della Direttiva 77/388/CEE, di imbarcazioni e aeromobili nuovi di cui all’articolo 28 bis, paragrafo 2, da parte di soggetti passivi iscritti nel registro IVA diversi da quelli di cui alla lettera a), a soggetti non iscritti nel registro IVA;

c) cessioni esentate, ai sensi dell’articolo 28 quater, punto A, lettera b) della Direttiva 77/388/CEE, di veicoli terrestri nuovi con motore di cui all’articolo 28 bis, paragrafo 2, da parte di soggetti passivi iscritti nel registro IVA diversi da quelli di cui alla lettera a), a soggetti non iscritti nel registro IVA;

Al fine, pertanto, di dare concreta attuazione agli impegni derivanti dall’accordo di che trattasi, al quale l’Italia ha aderito solo per quanto riguarda lo “scambio spontaneo intensificato” delle informazioni, si ritiene opportuno impartire le seguenti disposizioni.

DISPOSIZIONI OPERATIVE

Qualora, durante l’attività di controllo di transazioni commerciali intracomunitarie, i funzionari doganali verificatori accertino che il soggetto economico sottoposto a controllo ha effettuato cessioni intracomunitarie di mezzi di trasporto nuovi di cui all’art.1 del precitato Accordo multilaterale, gli stessi avranno cura di acquisire tutte le informazioni relative alle predette transazioni, trasmettendole all’Area Centrale Verifiche e Controlli Tributi Doganali e Accise – Laboratori Chimici  Ufficio metodologia di controllo degli scambi internazionali, comunitari e nazionali, per i successivi adempimenti.

Si precisa, al riguardo, che le informazioni da acquisire ed inviare dovranno includere, per quanto possibile, le indicazioni minime specificate nell’allegato 2 dell’Accordo di che trattasi.

Le Direzioni Circoscrizionali e gli Uffici delle Dogane provvederanno a trasmettere i sopra citati dati anche alle Direzioni Regionali, le quali avranno il compito di vigilare sulla corretta applicazione delle presenti disposizioni, nonché, di monitorare il settore in argomento.

Si prega di segnalare eventuali difficoltà che si dovessero verificare nell’applicazione delle presenti disposizioni.

Allegato (documento in formato PDF)