Logo8.gif (19488 byte)

Sfoglia
Finanza & Fisco

getacro.gif (1090 byte)
Scarica il Reader di Acrobat

 

scheda_sfo.GIF (418 byte)

Archivio riviste

cop2.jpg (3253 byte)

V
scheda_cont.gif (1099 byte)

   I commenti
   La legislazione
   La prassi
   La giurisprudenza
  
  

scheda_prod.gif (1178 byte)

Dossier  e   Raccoglitori

Indice in CD-Rom

scheda_que.gif (1136 byte)

roberto5.jpg (18643 byte)

scheda_mul.gif (1157 byte)

La rivista in CD-Rom

scheda_archivio.gif (1092 byte)

Archivio
e ricerca nel Web

scheda.jpg (995 byte)

Abbonarsi a F&F

Contattateci

Link utili


schedand.jpg (1303 byte)bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)
bianco.jpg (1211 byte)

 

 

Il Sommario del settimanale n. 32 del 2011

*ATTENZIONE: gli articoli di questo numero della rivista
sono consultabili solo dagli abbonati registrati

bottone.gif (698 byte) Clicca qui per estendere il tuo abbonamento "Anteprima on line"
   gratis per gli abbonati a "Finanza & Fisco". REGISTRATI SUBITO!

 

 

 

file PDF Perdite fiscali: nuova disciplina e stretta sulle reiterate. In agguato "non operatività" e controlli di Andrea Sergiacomo

 

 

 

 

file PDF Richiesta di documenti con questionari o inviti: nullo l'accertamento se notificato prima dello spirare del termine di 60 giorni dalla consegna delle informazioni di Federico Marrucci  

file PDF Atto di accertamento notificato prima del termine di 60 giorni dalla data di consegna del P.V.C.: nullo se privo di una adeguata motivazione sulla «particolare ... urgenza» — Commissione Tributaria Provinciale di Brescia - Sezione VII - Sentenza n. 535 dell'11 novembre 2010: «ACCERTAMENTO - STATUTO DEL CONTRIBUENTE - Diritti e garanzie del contribuente sottoposto a controllo - Notifica dell'accertamento - Prima di sessanta giorni dalla notifica del PVC o dalla chiusura della attività istruttoria - Applicazione dell'art. 12, comma 7, della L 27/07/2000, n. 212 - Conseguenze - Avviso di accertamento - Motivazione - Ulteriore obbligo motivazionale - Adeguata motivazione sulla «particolare ... urgenza» - Necessità - Art. 12, comma 7, della L 27/07/2000, n. 212 - Art. 21-septies, della L 07/08/1990, n. 241 - Art. 56, quinto comma, del DPR 26/10/1972, n. 633 - Art. 42, secondo e terzo comma, del DPR 29/09/1973, n. 600»

file PDF Atto di accertamento: è nullo se notificato prima dello spirare del termine di 60 giorni dalla data di raccolta di informazioni con questionari o l'invito a produrre documenti — Corte Suprema di Cassazione - Sezione V Civile Tributaria - Sentenza n. 18906 del 16 settembre 2011: «ACCERTAMENTO TRIBUTARIO - AVVISO DI ACCERTAMENTO - STATUTO DEL CONTRIBUENTE - Diritti e garanzie del contribuente sottoposto a verifiche fiscali - Notifica dell'avviso di accertamento - Termine dilatorio di sessanta giorni dall'emissione dei verbali di accesso ex art. 12, comma 7, della L 27/07/2000, n. 212 - Rispetto - Necessità - Ragioni - Omissione - Conseguenze - Contenuto del verbale - Irrilevanza • FONTI DEL DIRITTO - Interpretazione della legge - Salvaguardia dell'unità dell'interpretazione - Criterio legale di interpretazione delle norme legislative - Sussistenza - Criterio decisivo e assoluto - Esclusione - Indirizzo giurisprudenziale di legittimità consolidato - Ragioni per discostarsi dal criterio interpretativo della conformità ai precedenti giurisprudenziali - Interpretazione manifestamente arbitraria e pretestuosa e che da luogo a risultati disfunzionali, irrazionali o semplicemente ingiusti - Art. 111, comma 7, della Costituzione - Art. 65, comma 1, dell'ordinamento giudiziario (RD 30/01/941, n. 12)»

 

 

 

 

file PDF Abuso del diritto: l'Agenzia deve indicare quali obblighi o divieti sono stati aggirati e quindi gli atti ed i comportamenti del contribuente che evidenziano il carattere elusivo dell'operazione

Corte Suprema di Cassazione - Sezione V Civile Tributaria - Sentenza n. 16428 del 27 luglio 2011: «ACCERTAMENTO DELLE IMPOSTE SUI REDDITI - Elusione fiscale - Abuso del diritto - Ambito di applicabilità - Clausola generale antielusiva valida anche per i tributi non armonizzati - Comportamento abusivo - Nozione - Operazioni realizzate allo scopo di ottenere un vantaggio fiscale in difetto di ragioni economicamente apprezzabili che giustifichino l'operazione, diverse dalla mera aspettativa del risparmio fiscale - Inopponibilità all'Amministrazione finanziaria e disconoscimento degli effetti abusivi di negozi posti in essere al solo scopo di eludere l'applicazione di norme fiscali nel settore delle imposte sui redditi - Sussistenza - Fondamento giuridico del principio antielusivo - Nei principi costituzionali che informano l'ordinamento tributario italiano - Art. 53 Cost. • IMPUGNAZIONI CIVILI - Ricorso per cassazione - Contenzioso tributario - Ricorso per cassazione - Ricorso - Forma e contenuto - Motivi - Contenuto delle doglianze - Genericità - Conseguenze - Inammissibilità motivo - Fattispecie - Ricorso contro sentenza della CTR con oggetto la natura elusiva di operazione di acquisizione di società residente in altro Paese Ue per il tramite di società lussemburghese appositamente costituita considerata elusiva dall'Ufficio - Sentenza della CTR di accoglimento della tesi difensiva del contribuente, per non aver l'Amministrazione indicato "né in sede di accertamento e nemmeno nelle deduzioni proposte in corso di contenzioso, quali obblighi o divieti sarebbero stati aggirati o quali norme tributarie sarebbero state violate" • IMPUGNAZIONI CIVILI - Ricorso per cassazione - Motivi del ricorso - Attività del giudice di merito - Omesso esame di una domanda con violazione del principio di corrispondenza tra il chiesto e il pronunciato - Erronea interpretazione della domanda - Differenze - Censurabilità in Cassazione - Limiti - Rispettivi poteri della Corte di cassazione - Art. 112 c.p.c. - Art. 360 c.p.c. • IMPUGNAZIONI CIVILI - Ricorso per cassazione - Motivi del ricorso - Vizi deducibili - Vizi di motivazione - Deduzione investente la determinazione o la valutazione delle prove - Sindacato di legittimità - Limiti - Art. 116 c.p.c - Artt. 360 e 366 c.p.c.»

 

 

 

IRAP _ TASSAZIONE DEI LAVORATORI
AUTONOMI E IMPRENDITORI INDIVIDUALI 

 

file PDF IRAP dei professionisti: non dovuto il rimborso se il contribuente si è limitato a denunciare un contrasto delle norme istitutive con la Costituzione, senza provare la non esistenza in concreto di un'autonoma organizzazione 

Corte Suprema di Cassazione - Sezione V Civile Tributaria - Sentenza n. 19688 del 27 settembre 2011: «IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive) - Presupposto dell'imposta - Tassazione dei lavoratori autonomi - Richiesta di rimborso - Condizioni per l'assoggettamento - Utilizzo di una significativa o non trascurabile organizzazione di mezzi od uomini in grado di ampliare i risultati dell'attività professionale potenziandone le possibilità - Rilevanza - Onere della prova della mancanza della autonoma organizzazione - Onere a carico del contribuente - Art. 2, del D.Lgs. 15/12/1997, n. 446 - Sussistenza - Art. 2697 c.c.»
 

file PDF IRAP lavoratori autonomi: dovuto il rimborso se il professionista dichiara compensi per collaborazioni di circa Euro 10.000 in un triennio

Corte Suprema di Cassazione - Sezione V Civile Tributaria - Ordinanza n. 20016 del 30 settembre 2011: «IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive) - Presupposto dell'imposta - Tassazione dei lavoratori autonomi - Richiesta di rimborso - Condizioni per l'assoggettamento - Svolgimento di attività autonomamente organizzata (auto-organizzazione) con i caratteri dell'abitualità ed autonomia - Irrilevanza - Utilizzo di una significativa o non trascurabile organizzazione di mezzi od uomini in grado di ampliare i risultati dell'attività professionale - Rilevanza - Conseguenze - Legittimità del rimborso dell'IRAP al lavoratore autonomo che svolge la sua attività senza l'utilizzo di dipendenti salvo aver corrisposto alcuni compensi a terzi per collaborazioni (di circa Euro 10.000 nel triennio) in presenza di una non significativa dotazione di beni strumentali (circa Euro 25.000) - Artt. 2 e 3, del D.Lgs. 15/12/1997, n. 446»


file PDF La presunzione IRAP studio associato = autonoma organizzazione può essere vinta dalla prova che il reddito è derivato dal solo lavoro professionale dei singoli associati

Corte Suprema di Cassazione - Sezione V Civile Tributaria - Ordinanza n. 20018 del 30 settembre 2011: «IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive) - Presupposto dell'imposta - Tassazione dei lavoratori autonomi - Richiesta di rimborso - Condizioni per l'assoggettamento - Svolgimento di attività autonomamente organizzata (auto-organizzazione) con i caratteri dell'abitualità ed autonomia - Irrilevanza - Iscrizione ad ordine professionale - Insufficienza - Utilizzo di una significativa o non trascurabile organizzazione di mezzi od uomini in grado di ampliare i risultati dell'attività professionale potenziandone le possibilità - Rilevanza - Art. 2, del D.Lgs. 15/12/1997, n. 446 • IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive) - Presupposto dell'imposta - Tassazione dei lavoratori autonomi - Condizioni per l'assoggettamento - Autonoma organizzazione - Utilizzo di una significativa o non trascurabile organizzazione di mezzi od uomini in grado di ampliare i risultati dell'attività professionale - Rilevanza - Esercizio associato di arti o professioni (studio associato) - Presunzione di esistenza di una autonoma organizzazione di strutture e mezzi - Possibilità del contribuente di dimostrare che il reddito assoggettato ad IRAP è derivato dal solo lavoro professionale dei singoli associati - Fondamento - Artt. 2 e 3, del D.Lgs. 15/12/1997, n. 446»


file PDF L'autotrasportatore che utilizza solo un mezzo di trasporto, un computer e un cellulare non è soggetto ad IRAP

Corte Suprema di Cassazione - Sezione V Civile Tributaria - Sentenza n. 20454 del 6 ottobre 2011: «IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive) - Presupposto dell'imposta - Condizioni per l'assoggettamento - Presenza dell'autonoma organizzazione - Utilizzo di una significativa o non trascurabile organizzazione di mezzi od uomini in grado di ampliare i risultati dell'attività potenziandone le possibilità - Rilevanza - Attività di autotrasportatore - Attività produttiva che può essere svolta senza una autonoma organizzazione - Piccolo imprenditore senza dipendenti o collaboratori, che utilizza beni strumentali indispensabili per la sua attività (un solo mezzo di trasporto, un computer e un cellulare) - Piena assimilazione dei piccoli imprenditori ai lavoratori autonomi ai fini del regime di assoggettamento all'IRAP - Fondamento - Conseguenze - Legittimità del rimborso dell'IRAP - Art. 2, del D.Lgs. 15/12/1997, n. 446 - Art. 2083 cod. civ.»
 

file PDF La presunzione IRAP collaborazione con uno studio legale associato = utilizzo di una autonoma organizzazione può essere vinta dalla prova che il reddito è stato prodotto esclusivamente per effetto della professionalità del singolo collaboratore

Corte Suprema di Cassazione - Sezione V Civile Tributaria - Ordinanza n. 20499 del 6 ottobre 2011: «IRAP (Imposta regionale sulle attività produttive) - Presupposto dell'imposta - Tassazione dei lavoratori autonomi - Condizioni per l'assoggettamento - Autonoma organizzazione - Collaborazione con uno studio associato (legale) - Presunzione di esistenza di una autonoma organizzazione di strutture e mezzi - Possibilità del contribuente di dimostrare che il reddito assoggettato ad IRAP è derivato esclusivamente della professionalità del singolo collaboratore - Fondamento - Artt. 2 e 3, del D.Lgs. 15/12/1997, n. 446»

 

 

 

 

 

file PDF Società di persone cancellata dal registro delle imprese: nulla la cartella emessa a suo carico e notificata all'ultimo legale rappresentante

Commissione Tributaria Regionale della Lombardia - Sezione VIII - Sentenza n. 79 del 15 giugno 2011: «SOCIETÀ - RISCOSSIONE DELLE IMPOSTE - Società di persone - Scioglimento - Cancellazione della Società - Cancellazione dal registro delle imprese di società in accomandita semplice (Sas) - S.a.s. cancellata dal registro delle imprese in data 30 dicembre 2003 - Effetti - Estinzione della società - Art. 2495, secondo comma, cod. civ. - Conseguenze - Atto intestato a soggetto giuridico estinto - Nullità della cartella di pagamento emessa nei confronti della società estinta e notificata al socio accomandatario in qualità di ultimo legale rappresentante - Art. 2193 c.c. - Art. 2495 c.c.»

 

 

 

 

file PDF La cessione di una licenza di taxi concretizza una cessione di azienda

Commissione Tributaria Regionale del Lazio - Sezione XXIX - Sentenza n. 234 del 20 luglio 2011: «IMPOSTE SUI REDDITI - Cessione di una licenza per l'esercizio del servizio di taxi - Configurabilità in cessione d'azienda - Fondamento - Plusvalenze da cessione di azienda - Determinazione - Accertamento della plusvalenza in via induttiva del valore di trasferimento della licenza calcolato sulla base di uno studio dell'Università della Tuscia e da una serie di dati forniti dall'Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici del Comune - Legittimità - Art. 39, del DPR 29/09/1973, n. 600 - Art. 9 del L 15/01/1992, n. 21 - Art. 2555 c.c.»

 

 

 

 

file PDF White list antiriciclaggio: l'elenco dei Paesi extracomunitari che applicano obblighi e misure equivalenti a quelli previsti dal nostro ordinamento

Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 28 settembre 2011: «Individuazione degli Stati extracomunitari e dei territori stranieri che impongono obblighi equivalenti a quelli previsti dalla direttiva 2005/60/CE, relativa alla prevenzione dell'uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attività criminose e di finanziamento del terrorismo e che prevedono il controllo rispetto a tali obblighi»

 

 

 

 

file PDF Nautica da diporto: chiarimenti su territorialità e regime di non imponibilità delle operazioni      

Circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 43 E del 29 settembre 2011: «IVA (Imposta sul valore aggiunto) - Nautica da diporto - Attività di noleggio e di locazione di unità da diporto - Territorialità delle prestazioni di servizi - Regime di non imponibilità delle operazioni - Risposte ai quesiti - Artt. 7 e ss., del DPR 26/10/1972, n. 633 - Art. 8-bis, del DPR 26/10/1972, n. 633»

 

 

 

 

file PDF Non applicabili le imposte fisse di registro agli atti di donazione contenenti più disposizioni donative non soggetti all'imposta sulle donazioni per esenzioni o franchigie. Mentre la registrazione di atti che recano disposizioni non aventi contenuto patrimoniale sconta solo imposta in misura fissa di 168 euro       

Circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 44 E del 7 ottobre 2011: «IMPOSTA DI REGISTRO - IMPOSTA SULLE SUCCESSIONI E DONAZIONI - Applicazione dell'imposta di registro - Atti che contengono più disposizioni - Unicità o pluralità di atti tassabili - Condizioni - Atti che contengono più disposizioni non aventi contenuto patrimoniale - Casi di atti con più disposizioni senza contenuto patrimoniale soggetti a registrazione in termine fisso, con l'applicazione di un'unica imposta di registro (in misura fissa 168 euro) - Più atti di procura - Atti contenenti più rinunce all'eredità (se non precedute dall'accettazione) - Più atti societari, come i verbali d'assemblea, che contengono modifiche statutarie relative alla sede e alla denominazione - Registrazione di atti di donazione contenenti più disposizioni donative per le quali non viene corrisposta l'imposta sulle donazioni - In quanto esenti dall'imposta ovvero in applicazione di franchigie - Trasferimenti non soggetti all'imposta sulle donazioni - Atti di donazione che devono essere interessati unicamente dall'imposta sulle successioni e donazioni anche in fase di registrazione - Fondamento - Conseguenze - Esclusione dall'imposta di registro per gli atti di donazione - Rettifica di precedenti istruzioni (Circolare del 22/01/2008, n. 3) - Artt. 20 e 21, del DPR 26/04/1986, n. 131 - Artt. 4 e 11, della Tariffa, parte prima, allegata al DPR 26/24/1986, n. 131 - Art. 2, commi da 47 a 53, del DL 03/10/2006, n. 262, conv., con mod., dalla L 24/11/2006, n. 286 - Art. 3, del D.Lgs. 31/10/1990, n. 346»

 

 

 

 

file PDF Profili fiscali degli atti relativi agli impianti fotovoltaici        

Studio n. 35-2011/T del Consiglio Nazionale del Notariato - Approvato dalla Commissione studi tributari il 15 luglio 2011

 

 

 

 

file PDF Trasformazione "progressiva" (da società di persone a società di capitali): obblighi di dichiarazione e di versamento

Parere della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro n. 20 del 13 settrembre 2011

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

bottone.gif (698 byte) Abbonati a
Finanza & Fisco