COMUNICATO STAMPA

 

Al via la trasmissione telematica dei compensi di medici e paramedici che prestano lavoro autonomo in strutture private

Le strutture sanitarie private dovranno comunicare entro il 30 aprile 2008 al fisco i compensi riscossi in nome e per conto di medici e paramedici che prestano la loro attività di lavoro autonomo direttamente a favore dei pazienti all’interno delle strutture stesse.
Le strutture devono trasmettere all’Agenzia, oltre ai compensi riscossi per ciascun percipiente, i relativi dati anagrafici e il codice fiscale. Per il primo anno di applicazione devono essere comunicati i  compensi complessivamente riscossi per ciascun percipiente nel periodo dal 1° marzo al 31 dicembre 2007.

Tali elementi informativi consentiranno all’Agenzia delle Entrate di rafforzare i controlli fiscali sui professionisti del settore sanitario.
Nell’ambito delle attività di assistenza, l’Agenzia ha realizzato un prodotto di gestione messo a disposizione dei contribuenti gratuitamente.
È disponibile, sul sito Internet www.agenziaentrate.gov.it – Strumenti – Software – Comunicazioni e domande, un prodotto informatico, denominato “COSSP100” che consente la compilazione assistita della comunicazione dei dati da parte dei soggetti obbligati.

L’Agenzia inoltre ha pubblicato nella sezione “Servizi Telematici” del sito, come di consueto, il software di controllo della comunicazione (SSP00100) finalizzato alla verifica della correttezza formale delle informazioni registrate nel file da trasmettere, nonché del rispetto delle disposizioni previste nel Provvedimento dell’Agenzia del 13 dicembre 2007 e delle regole definite nelle specifiche tecniche per la trasmissione telematica (allegato A).

 

Roma, 29 marzo 2008