COMUNICATO STAMPA

 

I sostituti d’imposta compenseranno le somme erogate agli incapienti indicando il codice tributo 1650

 

I sostituti d’imposta che erogano il cosiddetto “bonus incapienti” introdotto col collegato alla finanziaria recuperano dal monte ritenute disponibile le somme corrisposte, utilizzando in compensazione nei modelli F24 il codice tributo 1650, appositamente istituito con risoluzione 1/E del 2 gennaio 2008. La procedura si è resa necessaria per sopravvenute esigenze di monitoraggio.

L’Agenzia delle entrate comunica che si considerano comunque correttamente eseguiti gli adempimenti dei sostituti d’imposta che hanno recuperato le somme erogate a titolo di bonus scomputandole dal versamento di ritenute con le modalità previste dal DPR 445/1997.

 

Roma,  10 gennaio 2008