COMUNICATO STAMPA

 

Crediti d’imposta per il teleriscaldamento: fruibile la compensazione per il gestore-utente finale

I gestori di reti di teleriscaldamento, alimentato con biomassa o ad energia geotermica, contemporaneamente utenti finali dell’energia fornita possono anch’essi utilizzare in compensazione i crediti d’imposta previsti dalla norma. La novità, introdotta dalla Finanziaria 2008 che ha prorogato l’agevolazione al 31 dicembre dell’anno in corso, ha infatti integrato la norma prevedendo la possibilità di fruire del credito d’imposta anche nei casi in cui la persona giuridica gestore della rete coincida con la persona giuridica utilizzatore dell’energia, risultando quindi contemporaneamente fornitore e consumatore finale.

In questo caso, come chiarisce la circolare 17 dell’Agenzia delle Entrate del 7 marzo 2008, il credito d’imposta, qualificabile come contributo in conto esercizio, costituisce per il soggetto gestore-utente finale un ricavo.

Considerata inoltre la natura interpretativa della norma, prosegue la Circolare, la sua applicazione riguarderà anche i rapporti ancora pendenti che non abbiano esaurito i loro effetti al 1 gennaio 2008.

Roma, 7 marzo 2008