COMUNICATO STAMPA

 

Invio dei risultati contabili delle dichiarazioni 730/2008 ai sostituti:
al via l’applicazione graduale delle nuove modalità telematiche per la trasmissione dei dati

Tutto pronto per lo scambio dei dati relativi al risultato contabile della dichiarazione dei redditi – modello 730 – che, a partire da quest’anno, sarà effettuato direttamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. Infatti, sulla base delle nuove disposizioni l’Agenzia delle Entrate rende disponibile ai sostituti d’imposta, per via telematica, il risultato finale delle dichiarazioni (modelli 730-4) trasmesso dai Caf-dipendenti.

Avvio graduale della nuova procedura: le province interessate - Al fine di avviare con la necessaria gradualità le nuove modalità di scambio informativo, a partire da quest’anno, l’Agenzia delle entrate renderà disponibili, tramite i propri servizi telematici, i dati contabili dei mod. 730-4 ai sostituti d’imposta con domicilio fiscale, al 31 dicembre 2007, nelle province di Agrigento, Ascoli Piceno, Biella, Cosenza, Isernia, L’Aquila, Lecco, Livorno, Matera, Pordenone, Reggio Emilia, Rieti, Salerno, Sassari, Savona, Taranto, Terni e Verona.

Modalità e termini per la comunicazione - Sul sito www.agenziaentrate.gov.it, i sostituti possono verificare attraverso il proprio codice fiscale se sono compresi nell’elenco provvisorio predisposto con i dati in possesso dell’Anagrafe tributaria.

I sostituti che sono presenti in tale elenco devono comunicare, entro il 31 marzo, l’utenza telematica presso la quale l’Agenzia renderà disponibili i dati dei mod. 730-4.

Tale comunicazione è effettuata, anche avvalendosi di un intermediario abilitato alla trasmissione telematica delle dichiarazioni, mediante i Servizi Telematici (http://telematici.agenziaentrate.gov.it), sezione “Comunicazioni” – “Modelli 730-4” dell’area autenticata, utilizzando l'apposita funzione “Gestione elenco sostituti”.

Ulteriori informazioni sono reperibili nel provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate (n. 11203 del 23 gennaio 2008) che definisce le modalità per una graduale attuazione delle disposizioni contenute nell’articolo 16 del D.M. n. 164 del 1999.

 

Roma, 4 marzo 2008