COMUNICATO STAMPA

 

Formazione e arrotondamento della piccola proprietà contadina

I chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

 

Il termine quinquennale, previsto per poter beneficiare delle agevolazioni per la piccola proprietà contadina - articolo 11 del Decreto legislativo 228/2001 - si applica anche alle ipotesi in cui l’acquisto dei fondi agricoli sia avvenuto prima del 30 giugno 1996, ma a condizione che il successivo atto di rivendita, dal quale dipende l’eventuale decadenza dal beneficio, sia stato posto in essere a partire dal 30 giugno 2001. E’ quanto chiarisce l’Agenzia delle Entrate con la Circolare 63 pubblicata oggi.

Dunque, l’ammorbidimento dei vincoli temporali, ovvero la riduzione dei termini previsti da 10 a 5 anni, si applicherà, oltre che in presenza di atti di acquisto stipulati a partire dal 30 giugno 1996, anche nell’eventualità in cui l’acquisto risulti sottoscritto prima di tale data. In quest’ultimo caso però sarà possibile beneficiare dell’agevolazione soltanto se la successiva rivendita è avvenuta a partire dal 30 giugno 2001 e non prima. In caso contrario, resterà operativo il vincolo di dieci anni, come intervallo necessario tra l’acquisto e l’eventuale vendita della proprietà, per poter usufruire dell’agevolazione tributaria.

 

Roma, 26 novembre 2007