COMUNICATO STAMPA

 

Al via la comunicazione telematica dei dati sulla Tarsu : pił efficace lotta evasione nel settore degli affitti in nero

 

E’ in arrivo una stretta ulteriore su chi affitta in nero il proprio immobile. Sono stati infatti definiti oggi, con un Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, Massimo Romano, i termini, i contenuti e le modalità della comunicazione telematica attraverso la quale, in via esclusiva, i gestori del servizio di smaltimento dei rifiuti sono tenuti a trasmettere direttamente i dati da loro acquisiti all’Amministrazione fiscale.

Chi è tenuto alla trasmissione telematica dei dati- I soggetti obbligati all’invio della comunicazione telematica sono gli enti locali che gestiscono la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e le società loro concessionarie che gestiscono la Tariffa di Igiene ambientale.

Scopo dell’iniziativa - L’obiettivo delle nuove disposizioni è di rendere più incisiva l’azione di contrasto ai fenomeni di evasione realizzati attraverso la locazione di unità immobiliari non rilevate ai fini dell’imposta di registro e/o non dichiarate ai fini delle imposte sul reddito. In pratica, le informazioni sulle singole unità immobiliari ottenute dai gestori del servizio di smaltimento rifiuti, che contengono anche i dati sui soggetti che risultano occupare o essere proprietari delle medesime, saranno confrontate con quelle messe a disposizione dall’Agenzia del Territorio e relative alle stesse unità. A questo punto, la mancata corrispondenza tra occupante/detentore e proprietario dell’immobile può rivelare, in via presuntiva, la presenza di un contratto d’affitto che necessita di apposita registrazione.

Dati oggetto della comunicazione e modalità di trasmissione – La comunicazione deve contenere i dati identificativi del soggetto che gestisce il servizio di smaltimento rifiuti (denominazione, codice fiscale) e dell’occupante o detentore dell’immobile. A questi vanno poi aggiunti i dati relativi all’immobile occupato o detenuto, in pratica la specifica classificazione catastale. Riguardo alle modalità di trasmissione, i soggetti obbligati alla comunicazione devono inviare i dati richiesti esclusivamente in via telematica utilizzando il servizio Entratel e avvalendosi anche degli intermediari abilitati al servizio.

Termini per l’invio dei dati – Riguardo ai termini per la trasmissione delle informazioni, le comunicazioni relative all’anno 2007 vanno effettuate entro il 30 aprile 2008. All’interno del provvedimento si ricorda inoltre che, relativamente alle comunicazioni relative agli anni successivi al 2007, queste vanno trasmesse solo in caso di variazione dei dati.

Il testo del Provvedimento, approvato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, è disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate – www.agenziaentrate.gov.it .

 

Roma, 17 dicembre 2007