COMUNICATO STAMPA

 

Approvato il modello per il rimborso dell’Iva sulle auto in base alla sentenza della Corte di Giustizia europea

 

Ė stato approvato oggi – ed è in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale - il modello da utilizzare per la richiesta del rimborso forfetario dell’Iva detraibile, relativa agli acquisti di autovetture e motoveicoli, alle spese accessorie (impiego, custodia, riparazione, manutenzione, carburanti e lubrificanti), indicati nell’articolo 19-bis1, comma 1, lettere c) e d), del decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 26 ottobre 1972, acquisti effettuati nell’esercizio d’impresa, arte o professione a partire dal 1° gennaio 2003 e fino alla data del 13 settembre 2006.

 

Per dare attuazione alla sentenza della Corte di Giustizia delle Comunità europee del 14 settembre 2006 - pronunciata nella causa C-228/05 - il decreto legge n. 258 del 15 settembre scorso (convertito con modificazioni dalla legge n. 278 del 10 novembre 2006) ha disciplinato le modalità per il recupero dell’imposta non detratta e, in particolare, ha previsto la possibilità di richiedere il rimborso in misura forfetaria o in via analitica, sulla base di idonea documentazione.

 

Il provvedimento, inoltre, individua per distinti settori le percentuali forfetarie di imposta detraibile, in base all’utilizzo medio delle autovetture e dei motoveicoli nelle ordinarie modalità di svolgimento dell’attività.

 

Roma, 22 febbraio 2007