COMUNICATO STAMPA

 

Farmacisti non in grado di emettere scontrino “parlante” potranno autocertificare farmaci venduti

 

 

Dal primo luglio prossimo, ai fini della detrazione o deduzione Irpef delle spese per medicinali, le farmacie dovranno documentare con fattura o scontrino fiscale “parlante” la vendita dei farmaci.

L’Agenzia delle Entrate, tenuto conto delle difficoltà di adeguamento segnalate dagli operatori del settore, informa che per il periodo dal primo luglio al 31 dicembre 2007 l’attestazione potrà avvenire anche con un documento rilasciato dal farmacista contestualmente allo scontrino fiscale nel quale andranno specificate la natura, qualità e quantità dei farmaci venduti.

Roma,  28 giugno 2007