COMUNICATO STAMPA

 

Auto Fringe-Benefit

Anche nel 2007 niente ritenuta d’acconto

 

 

L’Agenzia delle Entrate ha emanato oggi la circolare 21 con i chiarimenti e le indicazioni sulla tassazione Irpef delle auto aziendali concesse in uso ai dipendenti – il cosiddetto fringe benefit – non soltanto per le attività di lavoro, ma anche per motivi personali.

 

In pratica, il sostituto d’imposta dovrà effettuare la ritenuta d’acconto nella misura prevista prima dell’aumento. Quindi, in relazione al definitivo trattamento del reddito di lavoro dipendente, anche nel periodo d’imposta in corso si applicherà la normativa più favorevole ai lavoratori che hanno utilizzato la auto in fringe benefit, evitando di fatto una maggiore tassazione.

 

Tra l’altro, considerando che alcuni lavoratori dipendenti hanno segnalato che, nei primi mesi di quest’anno, hanno già subìto ritenute d’acconto mensili calcolate in base al nuovo regime di tassazione, l’Agenzia delle Entrate ricorda che la nuova disciplina ha effetto dall’anno d’imposta 2007, ma che non deve essere applicata per i versamenti in acconto.

 

Il testo della circolare è reperibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate – www.agenziaentrate.gov.it – all’interno della sezione Norme e Circolari.

 

 

 

Roma, 17 aprile 2007