COMUNICATO STAMPA

 

 

Cambiano i contrassegni e le modalità di emissione e di acquisto per il pagamento del contributo unificato delle spese di giustizia

 

 

A partire da domani, mercoledì 20 dicembre, cambia il contrassegno acquistato in tabaccheria per il pagamento del contributo unificato delle spese di giustizia e sarà prodotto dagli stessi apparecchi che emettono i valori bollati.

 

I nuovi contrassegni, inoltre, non avranno più il formato madre-figlia e dovranno essere applicati in originale, con le modalità già in uso, sul “modello per la comunicazione di versamento”, disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it).

 

Dopo i recenti sequestri di valori bollati contraffatti - recanti cioè un valore facciale diverso da quello di emissione - è stato raggiunto fra l’altro un accordo con i tabaccai, in base al quale i nuovi valori bollati potranno essere emessi solamente al momento della loro richiesta. Tuttavia, nel caso di acquisto di un numero elevato di contrassegni (presumibilmente da parte di operatori professionali), sarà possibile farne preventiva richiesta scritta al rivenditore, che provvederà a emetterli e a consegnarli in un secondo momento.

Sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate sarà disponibile un fac-simile della richiesta cumulativa.


Roma, 19 dicembre 2006