Homepage    Sfoglia Finanza&Fisco      Contenuti    Prodotti collegati    Servizi collegati     Link utili    Abbonamenti

Agenzia delle Entrate
COMUNICATO STAMPA

Per il “cinema” nelle aree svantaggiate le agevolazioni sono cumulabili 

Le agevolazioni adottate in favore delle imprese cinematografiche sono cumulabili con il credito d’imposta di cui godono le aziende che effettuano nuovi investimenti in beni strumentali nelle cosiddette aree svantaggiate, a patto che i due regimi agevolativi non abbiano per oggetto i medesimi beni, ma che rientrino in progetti distinti, con caratteristiche di autonomia e di funzionalità. E’ quanto precisa la risoluzione n. 194 diramata oggi dall’Agenzia delle Entrate.

In particolare, il provvedimento precisa che si possono cumulare i benefici del credito d’imposta con le agevolazioni a carattere finanziario relative alla concessione di mutui a tasso agevolato o contributi, sugli interessi o in conto capitale, destinati a favorire la trasformazione, la ristrutturazione e l’adeguamento strutturale e tecnologico delle sale cinematografiche, l’installazione e la ristrutturazione di impianti e di servizi accessori, la realizzazione di nuove sale e, infine, il ripristino di quelle non più in attività.

Il testo della risoluzione n. 194 del 28 novembre 2001 è reperibile nel sito Internet dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.it), nella sezione “Norme e Circolari”.

Roma, 28 novembre 2001